PROHIBITION PARTY, COME PREPARARSI CON STILE

Aggiornato il: 25 ago 2019

Anni ’20, gangster e charleston…. Sappiamo già che la prima cosa che farete per prepararvi all’evento sarà cliccare su google questi tre elementi per decidere cosa prendere fuori dall’armadio. Cogliamo, perciò, l’occasione e vi diamo qualche piccolo aiuto. Per le signorine con uno stile tradizionale, ma chic: una piuma sull’acconciatura, una boa e dei guanti, non possono mancare delle perle intorno al collo e un bocchino per la sigaretta (anche se non fumate, fatelo lo stesso!). Per finire, un paio di scarpe col tacco, ma attenzione, non décolleté, vogliono espressamente Mary Jane, per intenderci quelle fatte a “T” sul collo del piede.

Per i gentleman, invece, non può mancare uno smoking (se volete dare un tocco gangster meglio a righe verticali), con un bel gilet smanicato o, in alternativa, delle bretelle. Potete poi scegliere tra un papillon e una cravatta, aggiungendo una rosellina che esce dal taschino. Per il “copricapo” una bombetta se vi sentite più eleganti oppure una coppola se vi sentite più street. Infine, un sigaro, come nel caso delle donne, anche se non fumate è molto scenico.

Se, però, volete davvero prepararvi con stile, sappiate che qualcuno disse che «l’abito non fa il monaco». Quindi, ciò che indossate non basta. Ad esempio, durante la stesura di questo pezzo, per entrare nell’atmosfera, una playlist giusta, in sottofondo, è indiscutibilmente Charleston-Swing-Jazz su Spotify. Avete capito quindi? La chiave è immergersi nel contesto. Immediato allora è il riferimento a libri, film, canzoni, serie tv.

Se siete attratti da sparatorie, proibizionismo, onore e famiglia potete dare un’occhiata alla serie di Netflix Peaky Blinders. La storia è ambientata nei quartieri malfamati di Birmingham nel primo dopo guerra. Qui, quando la trincea, la polvere e la miseria permanevano nella mente degli ex soldati, nascevano società illegali di scommesse di cavalli, traffici di alcool, armi, droga… faccende da gangster!!

Invece, se vi ispira di più l’atmosfera spagnoleggiante da telenovela è il caso che guardiate Las chicas del cable. Un gruppo di ragazze, molto diverse fra loro, che lavorano per la prima compagnia telefonica nazionale, in una nuova Madrid al femminile che cerca di emanciparsi da una società ancora prettamente patriarcale.

Per le più tradizionaliste (rivolto soprattutto alle donzelle) e amanti di LEO, è necessario prendervi una serata tra amiche per ammirare Il Grande Gatsby, magari, accompagnate il tutto con plaid, tisanina e biscottini. Contrariamente, nel caso di un animo urban, passate in uno speakeasy… forse la serata prende una piega interessante!!

Per concludere, qualche spunto di riflessione potrebbe offrirvelo The Danish Girl, film che narra la storia di Lili Elbe, la prima transessuale a sottoporsi ad un intervento chirurgico di riassegnazione sessuale, contro il moralismo e gli studi psicologici dell’epoca.

Se siete particolarmente curiosi/e riguardo anche l’arte, la società e la politica degli anni ’20 vi consiglio questo articolo di Paola Mocchi.

Che aspettate? Pronti per il Prohibition Party?

0 visualizzazioni

Modena - Italia

p.iva 03809210366

  • fb
  • instagram
  • YouTube